27999151 1615134475243427 281923029 oIl Bolzano si impone sul Dornbirn solo all’overtime, dopo che i biancorossi, andati in vantaggio con Austin Smith, erano stati raggiunti a 100 secondi dall’ultima sirena; quando sul Palaonda cominciava ad aleggiare lo spettro di una beffa atroce, Sointu serviva per Carlisle ed il numero 6 biancorosso trovava il varco giusto per farci passare il suo diagonale e dare così la vittoria al Bolzano.

Squadre molto offensive fin dal primo faceoff, con continui ribaltamenti di fronte e portieri da subito chiamati agli straordinari: da una parte Rinne, con i suoi in inferiorità numerica, deve inventarsi due parate da applausi su Miceli e Angelidis, mentre sul fronte opposto, Pekka Tuokkola prima ferma un Gauthier Leduc lanciato contro di lui in 1 contro 0, poi salva la situazione andando a pinzare un tiro di Brodie Reid (servito per errore dallo stesso portiere biancorosso) destinato all’incrocio dei pali e la prima frazione và in archivio a reti inviolate.

Nel secondo drittel, il Bolzano parte lancia in resta e comincia a schiacciare il Dornbirn nel proprio terzo difensivo. Il primo pericolo per la gabbia dei bianconeri del Vorarlberg lo porta Angelo Miceli, ma il numero 26 si fa anticipare a due passi da Rinne; tocca poi a Luca Frigo sfiorare la rete del vantaggio, ma la gabbia dei Bulldogs sembra stregata. Per gli ospiti ci prova un altro ex, Sean McMonagle, ma il suo wrap-around si conclude con il disco sparato addosso a Tuokkola. Quello ospite è per lo più un fuoco di paglia, perché al 29:09 il Bolzano passa meritatamente in vantaggio grazie ad una volee di Austin Smith che conc

retizza al meglio una splendida azione di Angelo Micelio (votato come MVP dl match); i Foxes provano in tutti modi a trovare il gol del raddoppio, ma alcune discutibili decisioni arbitrali, unite al mancato sfruttamento di due superiorità numeriche, impediscono che il punteggio sia più rotondo alla seconda sirena.

27946675 1615134478576760 834427913 oFoto di Astrid NINZ - HCBfans.net

La terza frazione vede i padroni di casa controllare abbastanza agevolmente il match, senza però riuscire a trovare la rete della tranquillità, nonostante i tentativi di Mike Halmo, Angelo Miceli e Chris DeSousa che si infrangono contro Rasmus Rinne che riesce, malgrado l’assedio continuo, a tenere i suoi compagni nel match. Quando ormai mancano meno di due minuti alla fine, Rinne lascia il posto sul ghiaccio al sesto attaccante ed il Dornbirn trova un insperato pareggio grazie a Dustin Sylvester che, da due passi, infila il disco sotto la traversa. Il terzo periodo di gioco termina quindi sul punteggio di 1 a 1 e la partita va all’overtime.

Il dominio biancorosso nel supplementare è pressochè incontrastato, ma il portiere dei Bulldogs sembra aver chiuso del tutto la saracinesca e, quando lo spettro dei rigori comincia a materializzarsi, Angelo Miceli serve per Matias Sointu sulla destra; il finlandese avanza, supera la blu e poi serve il rimorchio di Chris Carlisle che arriva come un treno e trafigge Rinne con un diagonale preciso.

Il Bolzano tornerà a giocare dopo la pausa olimpica, quando il 21 febbraio affronterà in trasferta il Villach per poi ospitare i carinziani 2 giorni dopo al Palaonda.

27946923 1615134481910093 996827754 oFoto di Astrid NINZ - HCBfans.net

Riccardo Giuriato

HCB-DEC 2-1 d.t.s. (0-0; 1-0; 0-1; 1-0): 29:09 Austin SMITH (1-0); 64:04 Dustin Sylvester (1-1); 64:04 Chris CARLISLE (2-1)

 

Risultati

ZNO - G99 4-0

HCB - DEC 2-1 dts

FAV - VSV 1-2 dtr

 

Classifica

  1. DEC 13

  2. VSV 11

  3. FAV 8

  4. HCB 7

  5. ZNO 6

  6. G99 4