HCB GRZ99 1L’ Hockey Club Bolzano si riprende dalla scoppola subita a Dornbirn e rifila 7 reti (ad una) al malcapitato Graz, sempre più fanalino di coda di questo Qualification Round e squadra ormai certa di essere fuori dalla post season. Special team biancorossi sugli scudi (un gol realizzato con l’uomo in meno ed uno con l’uomo in più), così come in evidenza Austin Smith e Chris DeSousa, autori di una doppietta ciascuno e di molta sostanza sul ghiaccio.

Il Bolzano comincia la partita in pressing, creando subito grattacapi alla retroguardia dei 99ers con Oleksuk prima ed Egger poi, ma in entrambi i casi è bravo Höneckl ad opporsi alle conclusioni. Nulla può però il pur bravo goalie austriaco al minuto 03:41, quando Halmo viene liberato al tiro da un assist al bacio di Frank ed infila il disco all’incrocio dei pali.

HCB GRAZ99 4foto di Andrea GIOVANAZZI - HCBfans.net

Il Graz prova a reagire, sfiora il pari con l’uomo in più grazie ad un diagonale velenoso di Zusevics, ma è solo una fiammata perché, tornato in parità numerica, il Bolzano torna a macinare gioco ed occasioni. Clamorosa quella mancata da Mike Angelidis dopo una combinazione con Miceli e Austin Smith, con il numero 10 biancorosso che manca il raddoppio; raddoppio che arriva comunque al minuto 13:16, con il Bolzano in inferiorità numerica grazie alla specialità della casa di Chris DeSousa, ovvero: fuga solitaria verso il portiere avversario e polsino di precisione chirurgica a spedire il disco in fondo alla rete. Poco prima della sirena, i biancorossi godono di una superiorità numerica, ma non riescono a creare problemi alla retroguardia avversaria e, alla prima pausa, il punteggio è di 2-0 per i Foxes.

Nella frazione centrale, il Bolzano controlla abbastanza agevolmente il gioco, lasciando sfogare gli avversari e cercando di colpire in contropiede, così come avviene al minuto 23:13 grazie alla collaborazione Miceli-Angelidis, con il numero 26 che serve un assist d’oro nello slot ed il numero 10 che insacca con un siluro che fa secco Höneckl. Il gol annulla ogni residua speranza del Graz che non riesce più ad opporre resistenza e, al minuto 23:13 subiscwe anche la quarta rete ad opera di Austin Smith, che insacca grazie ad una rasoiata di Mat Clarck. McLean prova a testare i riflessi di Tuokkola che risponde alla grande, poi Matt Tomassoni si divora il 5-0 dopo un fraseggio quasi accademico fra Frigo ed Angelidis e alla seconda sirena il punteggio è 4-0.

In avvio di ultimo periodo il Graz trova la rete della bandiera grazie a Woger che tira trovando la deviazione con il casco di Tuokkola, ma al 47:25 Matias Sointu ristabilisce le distanze con un tocco preciso su assist di Petan. Con il risultato ormai in ghiaccio, le due squadre cominciano a pensare al prossimo turno, ma i biancorossi trovano ancora il tempo di realizzare due reti: al 54:01 con Austin Smith ed al 55:21 con Chris DeSousa in powerplay; per entrambi i giocatori doppietta personale.

Adesso il Bolzano può pensare alla partita che varrà un’intera stagione, quella di venerdì sera in terra d’Ungheria contro il Fehervar impegnato domani (oggi per chi legge) contro il Dornbirn.

HCB-G99 7-1 (2-0; 2-0; 3-1): 03:41 Mike Halmo (1-0); 13:16 Chris DeSousa SH1 (2-0); 23:13 Mike Angelidis (3-0); 31:18 Austin Smith (4-0); 41:47 Daniel Woger (4-1); 47:25 Matias Sointu (5-1); 54:01 Austin Smith (6-1); 55:21 Chris DeSousa PP1 (7-1)

 

Risultati

ZNO-VSV 6-0

HCB-G99 7-1

FAV-DEC si gioca il 28/02

Classifica

  1. DEC 22*/**

  2. HCB 16

  3. FAV 15**

  4. ZNO 12

  5. VSV 11

  6. G99 6

    *già qualificata per i playoff

    ** una partita in meno