HCB KAC 2Il Bolzano non riesce a ripetere la stupenda prova di venerdì e si fa sconfiggere dal KAC per 2-3 che rimette in pari la serie; a fare la differenza fra le due squadre la maggior cattiveria agonistica ed un maggior cinismo da parte degli ospiti, bravi a sfruttare la non perfetta serata di diversi biancorossi.

Partita da subito bella e vibrante, con le due squadre che non si nascondono e si affrontano a viso aperto; la prima occasione da rete capita sulla stecca di Fischer che, con un missile dalla linea blu, colpisce in pieno il palo, mentre la risposta biancorossa è affidata ad Angelo Miceli che chiama Madlener alla respinta col biscotto.

A 4 minuti dalla sirena, la squadra carinziana trova il vantaggio grazie ad una sfortunatissima deviazione di Stefano Marchetti che, nel tentativo di anticipare un avversario, devia alle spalle di Tuokkola il passaggio di Ganahl. Il Bolzano reagisce bene e, in meno di 3 minuti, perviene al pareggio grazie ad una magia di Anton Bernard: il numero 18 riceve il disco da Luca Frigo, aggira la gabbia avversaria, finta verso il centro rientrando sul rovescio e backhand che beffa un impietrito Madlener: alla prima sirena punteggio di 1-1.

La seconda frazione è quella che spacca la partita, indirizzandola verso Klagenfurt: i carinziani mettono da subito alla corda i biancorossi che si trovano a giocare con l’uomo in meno per due volte in meno di 5 minuti; il PK biancorosso tiene, seppur con molta sofferenza, ma al 29:08 il KAC trova la rete del nuovo vantaggio grazie a Thomas Hundertpfund, che ribatte in rete un rebound concesso da Tuokkola su tiro di Kozek. Il Bolzano ci prova a riportarsi sul pari, ma attacca in maniera confusa e, al 35:06, subisce la terza rete avversaria grazie ad un “infortunio” di Tuokkola su un diagonale di Fischer che pareva innocuo. I biancorossi accusano il colpo e sembrano barcollare, per poi riprendersi nel finale di tempo grazie ad una superiorità numerica abbastanza generosa, ma alla seconda pausa il punteggio dice 1-3 in favore degli ospiti.

HCB KAC 5foto di Andrea GIOVANAZZI - HCBfans.net

Il Bolzano ci prova nel terzo drittel a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma spreca due powerplay pressochè consecutivi, non riuscendo a creare pericoli davanti alla gabbia di Madlener. Gli ospiti controllano bene le sfuriate dei Foxes, e cercano di colpire in contropiede, ma non riescono ad arrotondare il punteggio. Nemmeno l’ultima superiorità del match (out Robar), seppur giocata con il sesto uomo di movimento, riesce a risvegliare il Bolzano che, però, trova la rete a 81 secondi dalla fine con Angelidis che devia in rete un assist di Miceli; il numero 10 avrebbe anche la possibilità di pareggiare, ma arriva con un attimo di ritardo sul disco servitogli da un compagno e così, alla sirena finale, il Klagenfurt può festeggiare la vittoria.

La serie riprenderà martedì in Carinzia alle 19:15 ed il Bolzano dovrà cambiare atteggiamento se vorrà riportarsi in vantaggio.

Riccardo Giuriato

HCB-KAC 2-3 (1-1; 0-2; 1-0): 16:00 Manuel Ganahl (0-1); 18:37 Anton BERNARD (1-1); 29:08 Thomas Hundertpfund (1-2); 35:06 David Fischer (1-3); 58:39 Mike ANGELIDIS (2-3)

Quarti di Finale (serie best of seven)

IBK-VIC 2-3 dts (0-2)

DEC-RBS 0-2 (0-2)

MZA-EWL 6-2 (2-0)

HCB-KAC 2-3 (1-1)