• Fan Coppa
  • Urlo Catenacci
  • incisione coppa
  • Ti amo
  • Winners
  • Live Tricker
  • Trofeo 2017/18 EGGER curva
  • Trofeo 2017/18 maglia EGGER
  • striscione2

HCB Helsinki 2

 

Che Bolzano! I Foxes, in questa seconda giornata di CHL, domano anche i finlandesi dell'Helsinki con un rotondo 4-1 e si insediano provvisoriamente in testa al proprio girone.

La partita comincia con gli ospiti che praticamente non fanno vedere il disco ai biancorossi, costretti in difesa dall'asfissiante pressione avversaria. 

 

Petrell e Pitkanen testano i riflessi di Leland Irving che non si lascia sorprendere ma, al 4:15, il portiere canadese si deve inchinare alla fucilata dalla blu di Ryan O'Connor che porta in vantaggio la squadra ospite.

Per quasi tutti i primi 10 minuti di gioco, il Bolzano non riesce mai a farsi vedere dalle parti di Engren e non sono pochi gli spettatori che cominciano a prevedere una goleada. Proprio a metà frazione, il Bolzano dà un primo segnale di presenza: Schweitzer riesce ad andare via in contropiede, ma arrivato davanti alla gabbia avversaria, anziché tirare, prova a servire verso Anton Bernard; la difesa finlandese recupera.

Prima penalità della serata contro i Foxes che rischiano di subire il raddoppio avversario, ma il disco finisce fuori dallo specchio della porta per una questione di centimetri. Il Bolzano comincia a prendere coraggio e prima Carozza e poi Stefano Marchetti, chiamano l'estremo difensore ospite alla parata. 

Micke Åsten finisce in panca puniti, Tyrväinen sfiora lo short-handed in contropiede, poi è Brett Findlay a mancare di poco il gol. Nell'ultimo minuto di gioco, un'occasione per parte: prima è Ryan O'Connor a riprovarci dalla blu trovando questa volta un'elegante pinzata di Irving; sul fronte opposto Engren deve intervenire bloccando in mischia per evitare guai. Alla prima sirena il punteggio dice 0-1 Helsinki.

L'inizio della frazione centrale vede subito i Foxes sfiorare la rete con un tiro di Daniel Glira che esce a lato di pochi millimetri; pochi secondi dopo è Rask a portare avanti un contropiede pericoloso, sventato da una parata di Irving. 

HCB Helsinki 5una delle strepitose parata di Leland Irving (foto di Andrea GIOVANAZZI - HCBfans.net)

 

Koivisto si fa mandare in panca puniti e, alla seconda occasione, il PP biancorosso colpisce: Campbel per Insam e disco in rete: 1 a 1 e partita riaperta.

Gli arbitri mandano in panca puniti Glira e Santala; in 4 contro 4, il Bolzano trova la rete del sorpasso grazie a Mike Blunden che devia alle spalle di Engren il tiro di Geiger. 

Il Palaonda diventa una bolgia, la squadra finlandese comincia a giocare poco pulito, ma i biancorossi sono bravi a non cedere alle provocazioni avversarie.

Leland Irving si prende gli applausi convinti degli oltre 3700 presenti quando , in spaccata, toglie con la lama del pattino il disco dalla porta; dall'altra parte una spizzata di Kuparinen per poco non mette nei guai Engren.

Con Tim Campbell in panca puniti, il PK biancorosso sfodera l'ennesima prestazione da 10 e lode, sorretto da un Leland Irving semplicemente mostruoso che dice di no a Laakso, O'Connor e Santala. 

Al 36:48 il Bolzano cala il tris: Geiger ruba un disco in neutra e serve per Catenacci; disco sulla destra per Blunden e il 3-1 è cosa fatta.

Partita chiusa? No! Proprio nel finale di tempo, gli arbitri fischiano 2 dubbie penalità a carico del Bolzano: la prima è ai danni di Carozza; la seconda, a 9 secondi dalla sirena, viene fatta scontare a Matti Kuparinen per troppi uomini sul ghiaccio.

La squadra ospite prova a sfruttare la doppia superiorità numerica in avvio di terzo periodo, ma Irving ed i giocatori biancorossi difendono con le unghie e con i denti il punteggio che resta invariato. Matti Kuparinen si vede fischiare contro una penalità partita per carica scorretta, ma i 5 minuti con l'uomo in meno non fanno che esaltare lo spirito combattivo dei Foxes, guidati da un Irving versione extra lusso che chiude tutti i varchi. Al 47:42 il gol che chiude il match: Findlay recupera un disco in attacco e fa secco Engren con un tiro preciso che fa esplodere di gioia il Palaonda. 

HCB Helsinki 6il rituale "shake-the-hand" tra Jake Smith e Alex Petan (foto di Andrea GIOVANAZZI - HCBfans.net)

Il match finisce virtualmente qui, con il Bolzano che comincia a giocare con l'orologio; Irving migliora le sue statistiche su Rask e Laakso e, alla sirena, il pubblico del Palaonda può esultare per una vittoria assolutamente insperata alla vigilia, con i Foxes capaci di conquistare 5 punti su 6 contro le due corazzate scandinave.

Riccardo GIURIATO

 

HCB – HIFK 4-1 (0-1; 3-0; 1-0):04:15 Ryan O'Connor (0-1); 23:37 Marco INSAM PP1 (1-1); 27:31 Mike BLUNDEN (2-1); 36:48 Mike BLUNDEN (3-1); 47:57 Brett FINDLAY (4-1)

Immagine

notizieheader

Al Bolzano non riesce la missione impossibile di ribaltare il pesante 1-6 rimediato al Palaonda nella partita di andata e...
Clamoroso al Palaonda! Il Bolzano riesce nell'impresa di farsi rimontare 4 reti dall'Innsbruck e alla fine cede per 5-8 contro...
Il Bolzano viola il Merkur Eisstadion di Graz grazie ad una rete del "folletto" Brett Findlay nell'ultimo minuto del tempo...
L'Hockey Club Bolzano dimostra di aver assorbito la scoppola subita ad opera del Plzeň e sbanca il ghiaccio ostico...
L'Hockey Club Bolzano manca l'appuntamento con la storia e, al termine di un match dominato in lungo ed in largo...

risultatiheader

20-11-2018 19:15
 
KHL MEDVEŠČAK ZAGABRIA 4 : 2 FEHÉRVÁR ALBA VOLÁN SC
18-11-2018 17:30
 
HC ORLI ZNOJMO 3 : 1 EHC BLACK WINGS LINZ
 
EV VIENNA CAPITALS 4 : 3 DORNBIRNER EC
 
EC KLAGENFURTER AC 5 : 2 EC VILLACHER SV
18-11-2018 16:00
 
EC GRAZ 99ers 3 : 2 EC RED BULL SALISBURGO
 
HC BOLZANO FOXES 5 : 8 HC INNSBRUCK "DIE HAIE"

giocatoriheader

  • Kai Suikkanen
  • Phillip Barski
  • Irving Leland
  • Smith
  • Brighenti
  • Campbell Tim
  • Geiger Paul
  • Nordlund Markus
  • MacKeinze
  • Glira
  • Stefano Marchetti
  • Bernard
  • Blunden
  • Catenacci
  • Carozza Massimo
  • Crescenzi Andrew
  • Deluca Ivan
  • Findlay
  • Frank
  • Frigo
  • Insam Marco
  • Miceli Angelo
  • Kuparinen Matti
  • Petan Alex
  • Viktor Schweitzer

2018 2019

videoheader