Commento sito SLZ HCB

 

Il Salisburgo risorge dal suo momento "no" e travolge per 4-2 un Bolzano apparso anche troppo arrendevole che ha concesso molto ghiaccio alla squadra di casa, facendosi schiacciare in difesa e non riuscendo ad abbozzare contromisure efficaci. 

Partono meglio gli ospiti che cercano subito di fare pressing, ma il primo pericolo lo portano i padroni di casa con Mario Huber che, dopo aver aggirato la gabbia di Irving, apre troppo il diagonale e spreca; poco dopo ci prova Raffl con un tiro di polso bloccato in due tempi dal goalie dei Foxes. Prova a farsi vedere il Bolzano con un lampo della coppia Bernard-Frank, ma nessuno dei due attaccanti riesce a mettere il disco alle spalle di Herzog.

La prima penalità del match è a carico del Bolzano e Salisburgo ne approfitta con Brant Harris che, in mischia, infila Irving rendendo vano anche l'estremo tentativo in tuffo di Marchetti; gli arbitri non decidono subito e, alla prima interruzione del gioco, vanno a visualizzare l'istant review e concedono la marcatura.

La rete subita fa barcollare il Bolzano ed il Salisburgo prova a mettere subito al sicuro il risultato, ma Viveiros non riesce a sfruttare le occasioni che gli si presentano; i biancorossi provano ad attaccare alla ricerca del pari, ma offrono il fianco alle veloci e pericolosissime ripartenze avversarie che non colpiscono nel segno solo per errori di mira.

Ci prova Petan a dare la scossa ai suoi con un bel passaggio per Catenacci, ma il numero 7 dei Foxes manca di poco la porta avversaria. Nel finale di periodo, con il Bolzano per la seconda volta in inferiorità numerica, Salisburgo si rende ancora pericoloso con un paio di mischie che vengono respinte a fatica dal PK biancorosso e così la prima frazione si chiude con i padroni di casa meritatamente in vantaggio.

In apertura di periodo centrale il Bolzano si ritrova addirittura in doppia inferiorità numerica, per le penalità fischiatre a Geiger prima e Mackenzie poi; il penalty kill biancorosso riesce a resistere agli assalti avversari ma, pochi secondi dopo il rientro di Geiger, Mario Huber approfitta del velo di Van De Velde su Irving e trova il raddoppio con un bel diagonale che finisce la sua corsa nel sette lungo.

Sul 2-0 il Bolzano ha una reazione di orgoglio e, dopo aver sprecato un comodo 2 contro 1 con Petan che tira addosso a Herzog e dopo aver sprecato la prima superiorità numerica di serata, quasi dal nulla trova il gol che dimezza lo svantaggio: Luca Frigo serve per Anton Bernard appostato all'altezza del cerchio d'ingaggio, gran diagonale e disco all'incrocio dei pali.

Salisburgo barcolla, Raffl si fa mandare in panca puniti ed il Bolzano va vicinissimo al pareggio, ma gli arbitri annullano la rete del possibile 2-2 dopo aver visionato l'istant replay.

I biancorossi non si arrendono e riprendono a premere, ma devono ringraziare Irving che prima ferma Winkler e poi si oppone alla disperata ad un contropiede 1 contro 0 innescato da un passaggio sbagliato di Campbell, se alla seconda sirena il punteggio dice 2-1 Salisburgo.

Nel terzo periodo è un monologo della squadra di casa; Hochkofler per poco non approfitta di uno svarione difensivo di Marchetti, poi è Hughes a seminare il panico nella rertroguardia del Bolzano senza riuscire a trovare lo spunto vincente. L'indisciplina rischia di costare carissima agli ospiti e solo un fuorigioco nega ai padroni di casa la rete del 3-1; rete che è solo rimandata di qualche minuto: Campbell commette un inutile fallo in attacco e viene mandato nel penalty box, Brant Harris sfiora la marcatura sul bellissimo assist di Raffl e, dopo un lungo possesso, con Duncan che fa letteralmente impazzire i difensori biancorossi, Salisburgo trova il meritatissimo tris grazie ad un tiro dalla blu di Heinrich che non lascia scampo ad Irving.

La partita virtualmente si chiude qui, ma prima della fine arrivano ancora il gol di Huber che batte Irving con un tocco da pochi passi per la sua doppietta personale e, a 6 secondi dalla fine, la rete di Daniel Frank che rende leggermente meno amara la sconfitta al Bolzano.

I Foxes adesso sono chiamati ad un ultimo sforzo per questo 2018; domenica 30 dicembre, alle ore 17,00, affronteranno i cugini dell'Innsbruck in una partita che, alla luce degli ultimi risultati, sarà di importanza capitale per restare nella top six della classifica

 

Riccardo Giuriato

hockeytime.net e HCBfans.net

RBS – HCB 4-2 (1-0; 1-1; 2-1)08:37 Brant Harris PP1 (1-0); 23:21 Mario Huber PP1 (2-0); 30:19 Anton BERNARD (2-1); 54:21 Dominique Heinrich PP1 (3-1); 57:17 Mario Huber (4-1); 59:55 Daniel FRANK (4-2)

Altri risultati:

AVS – VIC 5-2 (0-0; 2-0; 3-2)

MZA – G99 0-9 (0-4; 0-4; 0-1)

HCI – DEC 5-1 (1-0; 2-1; 2-0)

EHL – ZNO 2-6 (1-1; 1-3; 0-2)

KAC – VSV 1-0 (0-0; 1-0; 0-0)

Classifica (dopo 32 giornate)

VIC 62

G99 59

KAC 57*

RBS 56*

HCB 56

AVS 52

EHL 50

ZNO 47

DEC 43

HCI 43

VSV 24

MZA 21**

* una partita da recuperare/** due partite da recuperare